Il cuore di Firenze: via Porta Rossa

Il cuore di Firenze: via Porta Rossa

Ogni tanto parliamo un po’ di storia. Oggi è il turno dei nostri punti vendita in via Porta Rossa a Firenze. La nostra storia è legata a questa città e a questa strada, che si trova al centro di Firenze, a pochi metri dalla Loggia del Mercato Nuovo (conosciuta anche come Mercato del Porcellino).

Il primo negozio Gazzarrini si trova proprio in questa strada, ed è lì dal 1815. Se per il negozio di Roma, come abbiamo raccontato, siamo stati noi a scegliere la location, non è stato così per la prima apertura a Firenze, ma a dire la verità, non avremmo potuto desiderare un posto migliore. Siamo contenti di trovarci dove ci troviamo e siamo orgogliosi di essere all’altezza della storia della via in cui ci troviamo.

Una storia che ora proveremo a raccontarti.

La storia di Via Porta Rossa

Si fa risalire il nome di via Porta Rossa al 1732, quando furono trovati i resti di una postierla facente parte del primo cerchio delle mura.

Le postierle sono delle piccole porte d’accesso che in genere circondano castelli, edifici fortificati e interi borghi e sono adibite al passaggio pedonale di civili e ronde militari.

La postierla che dalle mura conduceva proprio al centro di Firenze era caratterizzata dal colore rosso dei suoi battenti, così verniciati per una scelta stilistica dettata dal materiale utilizzato per costruirla: i classici mattoni in laterizio di colore rosso.

Scoperto il motivo del colore rosso, scopriamo anche come mai via Porta Rossa è diventata un luogo così importante per l’economia della città.

Il motivo è presto detto: via Porta Rossa era, assieme a via Por Santa Maria il fulcro di una delle sette corporazioni di arti e mestieri di Firenze: l’Arte della Seta. Coincidenza: nello stemma dell’Arte della Seta, c’è proprio una porta rossa.

La strada, dunque, era effettivamente nata per ospitare un elevato numero di botteghe artigiane, tra l’altro anche di elevata qualità. Non è una sorpresa, quindi, che tale scenario sia rimasto immutato dal Medioevo fino ai secoli successivi, con i segreti delle arti che venivano tramandati di generazione in generazione, non solo di padre in figlio, ma anche dal maestro all’apprendista, lo stesso Giuseppe Gazzarrini (sebbene ci siano secoli di differenza), prima di rilevare l’attività di articoli da viaggio in cui lavorava, era stato prima operaio, poi capo operaio in quella stessa bottega.

Cosa vedere tra un acquisto e l'altro

Se vuoi acquistare una nuova valigia, sai che i punti vendita Gazzarrini a Firenze si trovano entrambi a via Porta Rossa, ma cos’altro c’è di interessante da vedere mentre si fanno i propri acquisti? Vediamo.

Via Porta Rossa è sede di alcuni edifici storici di Firenze, nonché tipici punti di interesse per turisti.

La Loggia del Mercato Nuovo, per esempio, è una di queste: costruita intorno al 1550, era adibita alla vendita di sete, oggetti di valore e tessuti pregiati. Oggi lo spazio è utilizzato da piccoli chioschi che vendono piccola pelletteria e souvenir.

Vale la pena visitare anche Palazzo Davanzati, sede del Museo della Casa Fiorentina Antica, che illustra un vero e proprio spaccato della vita fiorentina tra il Medioevo e il Rinascimento.

A meno di cinque minuti di cammino da via Porta Rossa, invece, è possibile ammirare Ponte Vecchio e Piazza della Signoria.

Via Porta Rossa a Firenze non è solo Gazzarrini, ma un autentico quadro della storia di questa meravigliosa città.